HOME  WOODVIVAL  |  FOTO  |  LESSINIA  |  VIDEO  HOBBIES  |  LINKS  |  F.A.Q.   CHI SONO E CONTATTI

Ti trovi in: Housegate - Woodvival - Contenuti - Alimentazione

.

Alimentazione

Nutrirsi è importante. Permette al nostro corpo di assumere combustibile per lavorare, produrre calore, pensare. Ma nutrirsi non è solo un mero "far benzina". Nutrirsi, per me, è anche un piacere, un momento importante, è prendersi cura di noi stessi. Nel mezzo di una foresta, dedicare a noi stessi un'ora per "coccolarci", preparandoci un bel piatto gustoso, caldo, nutriente, è importante, sia fisicamente che psicologicamente.

Qui non voglio parlare di valori nutrizionali, di rapporto carboidrati - grassi - proteine - fibre. Non ho l'intenzione, e tanto meno la competenza per fare lezioni di alimentazione. Semplicemente, vi presento le mie attrezzature, le mie tecniche e qualche idea su cosa portarsi dietro e come cucinarla con quello che abbiamo con noi. E magari qualche idea sulla sopravvivenza senza cibo e acqua.

La mia cucina outdoor è spesso ipercalorica, grassa, non bilanciata. Ma se passo 3 giorni in montagna, non mi curo certo di fare una dieta bilanciata. La mia preoccupazione è quella di riempire la pancia con cose possibilmente gustose e nutrienti, facili da conservare e da cuocere. Ho gli altri 362 giorni dell'anno per attuare le linee guida di una sana e corretta alimentazione. Posso esagerare con i carboidrati, o con le proteine, prendere poche verdure fresche e frutta. Ma non sarà certo una dieta del genere, per un periodo così breve, ad uccidermi !! Questo non vuol dire che non cerchi di nutrirmi con intelligenza, ma che, a fronte di esigenze particolari, posso abbinare cibi che altrimenti, in situazioni normali, non metterei mai assieme. Nei boschi ho bisogno di energia, e questa è la mia preoccupazione. Il resto sono voli pindarici.

Quando penso all'alimentazione outdoor, parto sempre da alcune premesse, che secondo la mia personale esperienza sono fondamentali. Sulle mie montagne infatti l'acqua è un bene prezioso, se ne trova poca e molto inquinata, generalmente nelle pozze di abbeveramento degli animali (acqua killer, piena di streptococchi, virus, batteri, cacca e pipì, animaletti morti...). Acqua che va quindi filtrata e potabilizzata. E razionata.

Ecco quindi i fattori che guidano ogni mia scelta riguardo all'alimentazione outdoor:

  • I cibi per essere preparati devono richiedere la minor quantità di acqua possibile;

  •  

  • L'acqua utilizzata per la cottura non deve essere mai gettata, ma assimilata;

  •  

  • Tutti i prodotti devono essere il più possibile leggeri, compatibilmente con la disponibilità di acqua (una scatola di carne pesa di più di una confezione di carne disidratata, ma a differenza di quest'ultima non richiede acqua per essere preparata, e quindi il peso passa in secondo piano);

  •  

  • Tutti i prodotti devono essere conservabili, sia con temperature fredde che estremamente calde;

  •  

  • Le preparazioni devono richiedere il minor tempo possibile, per evitare sprechi di combustibile e di liquidi che con l'evaporazione andrebbero sprecati;

  •  

  • Le preparazioni devono richiedere il minor utilizzo possibile di attrezzi, per poter sporcare pochissimo, essendo difficile, per la mancanza di acqua, poter lavare pentole, piatti...;

Una riflessione più completa sull'argomento si trova in un documento specifico, scritto da me nel 2008, e disponibile a questo collegamento: Alimentazione outdoor . E' un PDF, fate click con il tasto destro sul link e selezionate "Salva oggetto con nome".

Ecco quindi, di seguito, una serie di idee, tecniche, attrezzature personali. Spero che possiate ricavarne qualche spunto interessante per voi.

 

.
.

Teoria e riflessioni personali sull'alimentazione outdoor.

Un po' di teoria e alcune idee pratiche, frutto di una sintesi delle esperienze e degli studi che ho fatto in questi anni, raccolte in un documento PDF. Forse un po' noiose per quello che riguarda la teoria, ma sono concetti molto importanti, che una volta assimilati ci permetteranno di scegliere con maggior consapevolezza. Conoscere i processi che stanno alla base del metabolismo e dell'alimentazione ci aiuta a capire come funziona la nostra macchina, e quindi ci mette in condizione di alimentarla meglio, più consapevolmente. 

>>> Scarica il documento                                            

.
.

Fornello multicombustibile Monatauk Orb.                                 

Quando il freddo e l'altitudine sono un problema, niente paura: arriva il multifuel.

>>> Vai all'articolo

.
.

Fornello a gas Optimus Crux.                                 

Piccolissimo, leggerissimo, molto performante.

>>> Vai all'articolo

.
.

Popote Optimus Terra WE o Primus LiTech.                                 

Una bella, comoda, pratica e leggera popote in alluminio con antiaderente in titanio.

>>> Vai all'articolo

.
.

Menù giornaliero per climi freddi.                                 

Un esempio di menù completo per una giornata sotto zero.

>>> Vai all'articolo

.
.

Farsi il Beef Jerky in casa.                                 

Invece di spendere un sacco di soldi e avere un prodotto fatto secondo i gusti altrui, possiamo farcelo facilmente e velocemente a casa, come ci piace e con prodotti di qualità.

>>> Vai all'articolo

.
.

Gavetta multifunzione.

La classica gavetta militare in alluminio, da 1,5 litri. Si compera nei negozi di surplus militare a pochi euro, e spesso se ne trovano anche di nuove. E' molto compatta, e la forma ovale permette di metterla nello zaino senza che occupi molto spazio, specialmente nei tasconi laterali.

>>> Vai all'articolo

.
.

Borraccia e gavettina Crusader.                                 

Una borraccia da 1 litro, con custodia termica in cordura e un gavettino in alluminio. Un sistema pratico, poco ingombrante, leggero e indispensabile

>>> Vai all'articolo

.
.

Il lievito di birra, perché no ??                                  

E generalmente considerato un semplice ingrediente per pani e dolci. Invece nasconde delle proprietà non indifferenti. Andiamo a scoprirle.

>>> Vai all'articolo

.
.

Il Beef Jerky                                                                      

Carne di manzo, tagliata a fettine sottili, speziata, salata e quindi essiccata al sole. Gustosissima, di ottima conservabilità, leggera in rapporto al contenuto di proteine. Per saperne di più, leggi l'articolo.

>>> Vai all'articolo

.
.

Il mini fornellino d'emergenza.                        

Un piccolissimo fornellino a gel autocostruito, con supporto, per bollire l'acqua in poco tempo.

>>> Vai all'articolo

.

Torna all'elenco degli argomenti - Torna ai contenuti della sezione Woodvival
 

HOME  WOODVIVAL  |  FOTO  |  LESSINIA  |  VIDEO  HOBBIES  |  LINKS  |  F.A.Q.   CHI SONO E CONTATTI