HOME  WOODVIVAL  |  FOTO  |  LESSINIA  |  VIDEO  HOBBIES  |  LINKS  |  F.A.Q.   CHI SONO E CONTATTI

Ti trovi in: Housegate - Woodvival - Contenuti - Escursioni

.

Escursioni

Il mio concetto di escursione è alquanto personale. Non concepisco chi parte con un programma perfettamente strutturato, con tempi e percorsi perfettamente stabiliti, magari al limite della resistenza fisica. Non concepisco chi torna dopo 3 giorni e, di tutto quello che ha vissuto, ricorda solo la punta delle scarpe sul sentiero. Per me escursione è la realizzazione pratica della filosofia Woodvival. Quindi escursione è vivere in simbiosi con la natura che mi circonda, secondo i suoi ritmi, i suoi tempi, fatti anche di sensazioni, di emozioni. Non ho mai programmi, tempi, scadenziari. Parto, e questa è l'unica cosa sicura. Poi il percorso è dettato non da una pianificazione fatta a tavolino, ma da mille piccole cose che mi si presentano via via che procedo. Posso vedere un posto bellissimo, e decidere di fermarmi dopo solo 500 metri di cammino. O posso andare in una direzione e poi cambiare completamente, per seguire magari uno scoiattolo, o un insetto. Il mio andare è dettato dal posto, da quello che vedo, dai suoni, dagli odori, è un seguire tutta una serie di emozioni, non un foglio di carta.

In genere le mie uscite si svolgono in Lessinia, sulle Prealpi Venete, al confine fra Veneto e Trentino Alto Adige. Sono posti per me di una bellezza straordinaria, e che hanno visto i nostri Soldati combattere duramente. I segni, come le trincee, le piazzole dei cannoni, le lapidi, i crateri delle granate... sono ancora chiaramente visibili, a perenne ricordo. Sono anche luoghi carichi di ricordi molto belli, visto che in Lessinia ho sempre trascorso le lunghe vacanze estive, nella casa che fu dei miei nonni, e che oggi divido con i miei genitori e i miei figli. Guardare il sole tramontare dal bordo di una trincea scavata nella nuda roccia, con la nebbia che sale dal fondovalle e il vento che racconta la sua storia come allora, è una sensazione struggente, che ti rimane dentro.

La zona, a parte alcuni tragitti classici, è fortunatamente ancora non troppo frequentata. Ci sono poi alcune aree che sono totalmente deserte, perchè non conosciute, o fuori dalle classiche zone turistiche servite di hotel, ristoranti, negozi, parcheggi..., ma soprattutto perchè difficili da raggiungere. Il Parco Regionale ha infatti un'estensione di circa 10.400 ettari, e si estende dalla Val D'Adige a ovest fino alle pendici delle Piccole Dolomiti ad est. Non è difficile trovare delle oasi di assoluta tranquillità, dove si possono trascorrere giorni interi senza mai vedere o sentire esseri umani, in completa simbiosi con la natura.

Il problema principale della Lessinia è che si tratta di montagne carsiche, e quindi senza acqua di superficie, tranne in pochi casi dove ancora ci sono sorgenti. E' necessario quindi portarsela dietro, o trovarla in loco (ma questo è abbastanza complicato e lungo, soprattutto per quanto riguarda filtrazione e depurazione). Per fortuna in quota ci sono due rifugi, che in tarda primavera ed estate possono vendere acqua. E da novembre a maggio in genere c'è sempre neve, che fornisce acqua relativamente pulita. Poi naturalmente c'è la pioggia.

Vivere il Parco naturalmente vuol dire rispettarne la flora e la fauna, e i regolamenti. Per esempio non si possono accendere fuochi, e questo è penalizzante, visto che un bivacco senza fuoco è molto triste. Ma per questo ci sono le aree esterne, soprattutto quelle più basse. Si può convivere con la natura anche senza lasciare alcun segno del nostro passaggio. Un esempio banale può essere l'utilizzo, sulle amache, di fettucce piatte invece che di cordini rotondi. Queste non segnano la corteccia degli alberi.

Vorrei anche approfittare di queste mie uscite per cercare di mostrare qualcosa di pratico, far vedere come si possa vivere confortevolmente nella natura, con i limiti imposti dal peso trasportabile, dalla disponibilità di acqua, dal clima. Una specie di guida pratica, insomma. Mostrare via via le attrezzature, gli alimenti, le sistemazioni, in relazione al preciso periodo dell'anno. Vediamo se l'idea può funzionare!

.
.

Lessinia Trekking 2009

Il tradizionale giro primaverile, quest'anno i giorni 1, 2 e 3 maggio 2009.

>>> Vai alla pagina

.
.

Un giro sulla neve

Una giornata di dicembre, fredda ma splendida, in giro per i boschi.

>>> Vai alla pagina

.
.

Tre giorni sugli Appennini.

Alta Val Lunigiana, ottobre 2008.

>>> In costruzione

.
.

Lessinia Trekking 2008

Qui ci dovrebbe essere una descrizione dell'evento, ma penso che le immagini siano la miglior descrizione possibile !!

>>> Vai alla pagina

.

Torna ai contenuti della sezione Woodvival
 

HOME  WOODVIVAL  |  FOTO  |  LESSINIA  |  VIDEO  HOBBIES  |  LINKS  |  F.A.Q.   CHI SONO E CONTATTI